10 scoperte scientifiche che potrebbero cambiare la vita per come la conosciamo

Le scoperte tecnologiche hanno cambiato moltissimo la nostra vita, come possiamo capire bene se abbiamo modo di vedere un video, o qualche foto, risalente a qualche anno fa, diciamo a quindici anni fa. Molte scoperte hanno cambiato, e molte altre cambieranno inesorabilmente il nostro modo di vivere: ma in che modo? In questa lista abbiamo provato a raccogliere 10 delle tecnologie più promettenti che sono in sperimentazione proprio in questo momento, per aiutarti a capire che cosa potrebbe avvenire nei prossimi anni, tra pochi o tra tanti (dipende dalle tecnologie). Perché la nostra vita è destinata ad essere sconvolta, e in questa lista capirai finalmente come!

10. La ricostruzione degli organi

Per il momento siamo ancora ad uno stadio embrionale di questa tecnologia, ma essenzialmente le cellule staminali unite alla stampante 3D potrebbero permettere, in futuro, di creare organi in laboratorio. E se questo non sembra molto rivoluzionario (per quanto le donazioni degli organi sarebbero molto migliori, con la produzione in serie) pensiamo cosa potrebbe causare il sostituire gli organi degli anziani con organi nuovi: arriveremo all’immortalità?

9. La coltivazione della carne

Molti animalisti sono contrari alla carne non perché, come alimento, non faccia bene, quanto perché per produrlo è necessario uccidere degli animali, una cosa che non è molto umana. la soluzione potrebbe arrivare dalla coltivazione della carne eseguita in laboratorio: in pratica, alcuni batteri potrebbero formare le fibre della carne, e queste fibre potrebbero formare la carne in sé, che si potrebbe mangiare senza fare assolutamente del male agli animali. Si tratterebbe di una cosa rivoluzionaria anche perché risolverebbe problemi gravi come la fame stessa, fornendo accesso alla carne a molte più persone. I primi esperimenti sono già iniziati.

8. La raccolta del ghiaccio dallo spazio

Anche il problema di trovare acqua potabile sta diventando sempre più un problema nel mondo, a causa dell’aumento di popolazione, ma la soluzione al problema potrebbe essere sopra alle nostre teste. Nel sistema solare ci sono molte meteore fatte di ghiaccio, che potrebbero essere prese e fatte scendere per essere usate come acqua potabile, tra l’altro pura. Una cosa fantascientifica, ma anche in questo caso si sta cercando di capire come metterla in pratica.

7. La fusione nucleare

La abbiamo studiata tutti a scuola, ed è l’energia nucleare prodotta con metodi sicuri e non rischiosi come la fissione. La fissione, quella che ha fatto esplodere le centrali, è infatti basata su una serie di esplosioni per la produzione di energia, mentre la fusione è il mettere insieme due atomi. Una procedura altamente sicura, che però non si riesce proprio a fare, anche se la ricerca sta andando avanti.

6. Le città galleggianti su Venere

Se spesso sentiamo parlare della colonizzazione di Marte, ecco che quella di Venere sarebbe in realtà un obiettivo più accessibile. Infatti per molti versi, compresa la gravità e la pressione, Venere è più ospitale di Marte, se non fosse per la sua temperatura: le città galleggianti, che qualcuno sta addirittura già progettando, permetterebbero di risolvere questi problemi e, tra l’altro, non ci sarebbero problemi di energia a causa delle altissime temperature. Anche se c’è il problema dell’acqua.

5. I cervelli artificiali

Ci sono già una serie di progetti scientifici che puntano alla creazione di un cervello in laboratorio, anche se questo è leggermente (leggermente) difficile da fare. Oltre alla possibilità di fare una cosa del genere, su cui c’è tra l’altro molto ottimismo, ci si chiede come sarà poi possibile utilizzare queste menti per migliorare la nostra vita: non sarebbero infatti dei computer, ma delle vere e proprie repliche del cervello umano con tanto di emozioni.

4. La Telepatia

Non stiamo arrivando all’integrazione tra i pensieri di una persona e i pensieri di un’altra persona, ma stiamo arrivando all’interazione tra i pensieri di una persona e il computer. Questo è già possibile, e per adesso si usa in campo sanitario (per muovere le protesi), ma se le tecnologie diventeranno meno invasive potremo controllare i nostri dispositivi direttamente con il cervello, senza necessità di usare, ad esempio, uno smartphone.

3. La Sfera di Dyson

Questa è una tecnologia molto ambiziosa, così ambiziosa che sarà difficile riusciamo a vederla nella nostra vita. In sostanza, il progetto riguarda lo scegliere una stella diversa dal sole e chiuderla completamente in una sfera, con una serie di elettrodi collegati per la produzione di energia. Una cosa molto, molto fantascientifica, non c’è che dire, ma nessuno èpuò impedirci di sognare di non avere più alcun problema energetico, in un futuro lontano.

2. L’invisibilità

Anche se vedere un mantello dell’invisibilità sarà abbastanza difficile, per adesso gli scienziati sono riusciti a rendere gli oggetti invisibili alle microonde. Questo significa che queste onde li oltrepassano come se non ci fossero, e visto che le microonde sono delle onde elettromagnetiche esattamente come la luce visibile, teoricamente è possibile che in futuro anche la luce riesca a fare questa cosa, riuscendo così, di fatto, a creare degli oggetti invisibili all’occhio umano.

1. La (vera) realtà aumentata

La realtà aumentata è una tecnologia molto interessante venuta fuori negli ultimi tempi, ma ad oggi sembra che gli unici dispositivi in grado di renderla accessibile a tutti siano gli smartphone, e non i vari tipi di occhiali. In realtà si sta cercando, in futuro, di portarla sulle lenti a contatto, che potrebbero farci avere informazioni in più su quello che guardiamo in ogni momento: immaginate che vedendo una persona si possa visualizzare immediatamente la sua bacheca Faceboook: non cambierebbe completamente la vita?

Source: Curiosone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>